Girare il mondo (nudo) a testa in giù: The Naked Handstander

By , 3 ottobre 2014

Quando la mia cara amica e collega Giulia mi ha accennato a questo simpatico ragazzo che girava il mondo scattando foto “come mamma l’ha fatto” il topic mi è subito piaciuto. Ma io, si sa, conto poco, mi chiamano “La Trash”. Dato che però potevo scaricare su di lei la colpa dell’iniziativa agli occhi del capo… ho deciso di contattarlo.

Non pensate che questo affascinante (almeno a giudicare da dietro) Ginger Man lo faccia (solo) per esibizionismo, una ragione di fondo (schiena) c’è. La sua missione è combattere l’Obsolescenza Programmata.

Che diavolo è?

Come Wikipedia insegna “in economia industriale è una politica volta a definire la durata di un prodotto in modo da renderne la vita utile limitata a un periodo prefissato”. In sostanza combattere il consumismo e aprire gli occhi alla semplicità e meraviglia della natura.

Ma scopriamolo meglio (in tutti i sensi):

Molden, Norway

Molden – Norway

1. Chi sei e cosa fai nella vita? Da dove nasce questa tua idea?

Non posso rivelare troppo sulla mia vita quotidiana… sarebbe troppo facile per voi capire chi sono! L’idea è nata su una spiaggia in Islanda con la mia fidanzata dell’epoca. È stato un momento magico e ho sentito il bisogno di gettare i vestiti e mettermi a nudo 🙂

Brighton, UK

Brighton – UK

2. Che legame c’è tra il fare la verticale nudo e lottare contro l’obsolescenza programmata?

Ho cercato un modo per portare l’attenzione e sensibilizzare le persone sullo spreco del mondo attuale e il fatto che stiamo utilizzando le risorse del pianeta senza porci il problema che prima o poi finiranno. Non possiamo restare fermi e aspettare il giorno in cui ci chiederemo che cosa sia successo.

Capo da Roca - Portugal

Capo da Roca – Portugal

3. Ma le foto… chi le scatta?? 

Di solito ho un amico in viaggio con me. Non posso fermare le persone per strada e chiedergli questo tipo di cose 🙂

Ayers Rock

Ayers Rock

4. Qual è la reazione della gente che ti vede durante le tue “esibizioni”?

Spesso le persone non mi notano, ma quelli che lo fanno spesso ridono.

Ulriken, Bergen - God syttende mai Norge

Ulriken, Bergen

5. Hai mai provato qualche hotel o spiaggia per nudisti?

No, avete qualche suggerimento buono?
[Eccome! Ecco qui
Budapest

Budapest

6. Visto che viaggi molto, dove ami soggiornare di solito?

Generalmente scelgo gli ostelli, viaggio molto con i miei amici. [E allora ecco anche qualche suggerimento per i migliori ostelli!]

Koh Phi Phi, Thailand

Koh Phi Phi, Thailand

7. Quali saranno le prossime location per The Naked Handstander?

Hai intenzione di venire a Düsseldorf? Pare che il simbolo della città ti assomigli molto (…e in questo caso io e Giulia siamo ottime fotografe)!

Mi piacerebbe venire a Düsseldorf e siete le benvenute come fotografe! 🙂 Vi terrò aggiornati! Il viaggio continua…

Il simbolo di Düsseldorf - palesemente ispirato al The Naked Handstander

Il simbolo di Düsseldorf – palesemente ispirato al The Naked Handstander


Leggete anche…

  1. Le spiagge per nudisti in Italia
  2. Le spiagge per nudisti nel mondo
  3. I migliori beach hotel in Italia nel 2014