Tech Hotel 01110100 01101111 01110000

By , 6 novembre 2015

Che razza di titolo eh? 01110100 01101111 01110000 sta per TOP in codice binario, quelli che vi stiamo per elencare infatti sono i più innovativi  e curiosi Tech Hotel che abbiamo scovato.

E in vacanza si sa, l’effetto WOW ci deve essere. Qui non manca di certo: stanze che ti riconoscono dal viso, dall’iride o dal calore; robot alla reception, tra le camere, come facchini; app che sanno fare tutto… quasi meglio di mamma!

Vi incuriosiscono o spaventano? Lasciateci un vostro commento.


Un robot per cameriere

Aloft Cupertino – California, USA


Il suo nome è A.L.O. ed è un receptionist alquanto bizzarro: elegantemente vestito con divisa chiara e qualche tratto eccentrico, basso di statura ed un po’ tozzo, viso piatto e voce alla WALL-E. È un tipo disponibile, corre da una parte all’altra dell’hotel recapitando spazzolini, asciugamani, Jack Daniel’s o qualsiasi esigenza abbiate. Accetta volentieri tweet come suggerimenti e potrebbe chiedervi una selfie lungo i corridoi.

Ah, dimenticavo: è un robot. Volete conoscerlo? Lo trovate qui: Aloft Cupertino

Aloft Cupertino

A.L.O. è solo una delle caratteristiche che rendono gli Aloft Hotel speciali e super tech. Tra le altre cose:

  1. programma keyless che vi permette di saltare il check-in ed entrare in camera semplicemente con il vostro smartphone senza più paura di perdere le chiavi in giro
  2. smart mirror che vi mostrerà le previsioni del tempo vicino alla vostra immagine riflessa. Potete anche connetterlo al cellulare e controllare Whatsapp mentre sistemate le sopracciglia
  3. doppio schermo HD affiancato per non litigare col partner sulla trasmissione tv o per seguire il live-tweeting della vostra trasmissione preferita

Viaggio in realtà aumentata

London Marriott Park Lane – Londra, UK


Immaginate di poter viaggiare da Roma fino a Bangkok passando per Londra…  comodamente sdraiati nella vostra camera d’hotel. Un sogno? Per Giusy forse ♪ ♫ “ti seguirei fino in capo al mondo” ♪ ♫ ma non al Marriott.

Prenotate qui: London Marriott Park Lane e New York Marriott Marquis e potrete godere del VRoom Service testando 24ore di realtà aumentata (in collaborazione con Samsung Electronics America). Basterà infilare gli occhiali e le cuffie per partire verso destinazioni lontane.

London Marriott Park Lane

Marriott ha inoltre lanciato la piattaforma “VR Postcards” con coinvolgenti storie in 3D che seguono viaggiatori reali in esperienze uniche, a disposizione degli ospiti. Potrete esplorare le Ande in Cile, avvicinarvi ad una gelateria in Ruanda e passeggiare nelle affollate strade di Pechino.


IPad Mania 

Eccleston Square Hotel – Londra, UK


Eccleston Square Hotel

Mio papà si sente solo quando viaggia e deve lasciare l’Ipad sul divano di casa, scommetto che non è l’unico. Se solo sapesse che, da qualche parte nel mondo, con quel’aggeggio è possibile:

  1. chiudere le tende aperte
  2. regolare la temperatura
  3. controllare l’intensità della luce
  4. prenotare ristoranti e cibo in camera
  5. prendere appuntamenti spa
  6. ricevere sessioni di formazione personale
  7. chiedere pulizia extra
  8. ordinare film e occhiali per vederli in 3D

Forse licenzierebbe mia mamma e non tornerebbe più a casa? Io per sicurezza non glielo dico. Se però voi volete farci un giro, ecco l’Eccleston Square Hotel.


Musica Delux 

The Peninsula New York – New York City, USA


Ora, lei fa un po’ inquietudine (lo so) ma chi non la vorrebbe veder arrivare di fronte alla stanza con un vassoio così pieno di tech delizie?

Nel piatto vengono servite Beats by Dr. Dre audio products: cuffie, auricolari, speakers per migliorare l’esperienza audio del clienti del The Peninsula New York. Potete ballare in camera, sotto la doccia o portarvi le cuffie in palestra per una sessione a ritmo intenso.

Qui è dove dormire ha tutto un altro ritmo: The Peninsula New York

The Peninsula New York


Il braccio meccanico 

YOTEL – New York City, USA


Ci troviamo a due passi da Times Square eppure sembra di essere entrati in un’altra dimensione. Al Yotel luci violetta e design futuristico. Alla reception ci trovate un facchino un po’ insolito: non è di quelli che parlano poco e vi guardano come dire “lo sai che voglio la mancia vero” bensì un YOBOT, dalle lunghe braccia pronto a farvi arrivare i bagagli direttamente in camera.
YOTEL

Qui in realtà le camere sono chiamate “cabine” e hanno letti intelligenti che si trasformano in divani all’occorrenza e un materasso studiato apposta per rendere il massimo comfort. Le pareti sono smart e diventano tv che a loro volta diventano stereo… insomma… intrattenimento assicurato!


App tuttofare

Virgin Hotels Chicago – Chicago, USA


Vi presento Lucy, l’app del Virgin Hotels Chicago è una decisamente multitasking! Sa fare praticamente tutto: controlla luminosità e temperatura, ordina cibo e ve lo fa trovare in camera al vostro arrivo, vi assiste per check-in e out, vi suggerisce i trattamenti spa di cui avreste bisogno, vi fa entrare in una chat privata con l’hotel, il personale ed i suoi clienti per condividere i consigli di viaggio e vi assiste come guida in città.

Virgin Hotels Chicago

Entrati in camera poi troverete letti dal design innovativo, postazione make up e dressing room, bluetooth soundbar, orologio che proietta il tempo al soffitto, smart tv, tavolini del caffè orientabili, scarpiera estraibile dall’armadio. Che dire, WOW.Virgin Hotels Chicago


Dinosauri accoglienti 

Henn-na Hotel – Sasebo, Giappone


Se pensate di essere davvero pronti a tutto in fatto di tecnologia, dovreste provare a dormire al Henn-na Hotel. Questa struttura è gestita quasi completamente da robot e (guarda caso) si trova in Giappone. Scordatevi però le bamboline di plastica sorridenti e taglia 40 che vi facevano vedere al telegiornale, qui ad accogliere chi parla inglese ci sono dinosauri dalla dentatura affilata.
Henn-na Hotel

Tra le altre caratteristiche questo hotel vi permetterà di entrare in stanza senza bisogno di chiavi, in quanto effettua uno scan del viso appena vi avvicinate. La volontà del proprietario è quella di sostituire al 90% del personale con robot che si occupino di tutti gli aspetti dell’hotel.


Scansione dell’iride

Nine Zero Hotel – Boston, USA


Se pensate che farvi scannerizzare il viso sia cosa da film, c’è chi fa ancora di più: al Nine Zero Hotel, per entrare in stanza, vi scannerizzano l’iride. Prenotate quindi la Cloud Nine suite e potrete dormire nello stesso letto che ha ospitato Christina Aguilera e Lady Gaga!

Una volta entrati, troverete: tv 42 pollici al plasma a schermo piatto, angolo bar, vasca idromassaggio, doccia a vapore e letto king-size.

Nine Zero Hotel


Campanelli rileva calore

Hotel 1000 – Seattle, USA


C’è stato un tempo, anni e anni fa, in cui ho lavorato come receptionist in un hotel e di tanto in tanto mi spedivano a rifornire il frigo bar delle stanze. Ecco, non potete capire quanto spiacevole sia il momento in cui esiti di fronte alla porta della stanza del cliente, per paura di svegliarlo con le tue bottigliette di Coca-Cola in mano.

Al Hotel 1000 di Seattle sembra che abbiano risolto il fastidio, sia per personale che per cliente: il campanello elettronico analizza silenziosamente lo spazio con sensori a infrarossi per rilevare il calore delle persone in modo che il personale sappia quando la stanza è occupata o meno.

Altra chicca in camera: campo da golf virtuale!

Hotel 1000


Specchi smart

The Jefferson – Washington D.C., USA


Io a Babbo Natale quest’anno vorrei chiedere uno specchio smart come quello del The Jefferson Hotel di Washinghton: vi è incorporata la TV e ci potete collegare anche il vostro smartphone o altri aggeggi elettronici per avere tutto sotto controllo anche mentre vi fate belli. Eddaii… sono stata buona!

The Jefferson


Una guida mobile 

JW Marriott Venice Resort & Spa – Venezia


Finalmente approdiamo in Italia, tra i canali della bella Venezia scorrono belle novità. Ci fermiamo al JW Marriott Venice Resort & Spa e scopriamo la loro nuova App.

Scaricatela e ci troverete una mappa interattiva per scoprire l’Isola delle Rose (la più giovane della laguna veneziana) e tutti i servizi del Resort. Potrete ricevere gli aggiornamenti sulle attività del giorno e le previsioni meteo.

JW Marriott Venice Resort & Spa


La stanza prescelta 

Hilton Garden Inn Florence Novoli – Firenze


Quanti di voi viaggiano per lavoro o svago e tornano spesso nello stesso hotel? Magari vi sarà capitato di preferire una stanza rispetto ad un’altra per la vista, il silenzio o gli arredi. Ahimé però non è possibile scegliere quella specifica stanza al momento della prenotazione.

Ecco, il Hilton Garden Inn Florence Novoli ha pensato anche a questo: dallle 6 del mattino del giorno prima, i membri Hilton Honors possono accedere al proprio account tramite il loro dispositivo mobile, tablet o computer per il check-in e scegliere il loro stanza preferita attraverso le mappe planimetriche e gli album di foto.

Dopo aver scelto una stanza, gli ospiti possono personalizzare ulteriormente il loro soggiorno con tutti i servizi extra che desiderano. Non è fantastico?

Hilton Garden Inn Florence Novoli


Leggete anche…

1) I servizi in hotel più pazzeschi al mondo!

2) Le più pazze ed inverosimili richieste in hotel 

3) I cartelli #NonDisturbare più curiosi