Carnevale di Viareggio, che il divertimento abbia inizio!

By , 5 febbraio 2014

Musica, colori, maschere, coriandoli, stelle filanti e chi più ne ha più ne metta (nel caso di coriandoli e stelle filanti, chi più ne ha più ne lanci!). Tra i più importanti e pittoreschi d’Italia e del mondo, preparatevi a riporre stress e musi lunghi, la festa ed il divertimento stanno per arrivare al Carnevale di Viareggio.


Scoprite in questo articolo le migliori feste di Carnevale in Italia!


Ecco a voi i carri del Carnevale di Viareggio 2015!


[caption id="attachment_6319" align="aligncenter" width="700"]La tribù del Carnevale -  Francesconi e Marsili La tribù del Carnevale – Francesconi e Marsili[/caption]

Pure in questa 141a edizione, Viareggio riprende la tradizione iniziata ormai quasi 150 anni fa, nel lontano 1873, quando la sfilata era di carrozze e ad indirla erano viareggini travestiti in goliardica protesta contro le tasse eccessive. Il lato di irriverente e divertente denuncia dei mali della società non si è certo perso nel tempo! Ancora nel 2014 tanti sono i temi di questo tenore proposti dai Maestri Costruttori tra crisi economica, accusa dei pericoli della rete e satira politica, ma anche temi più leggeri come gli omaggi a John Lennon e Freddy Mercury.

1. Qualche anticipazione sui carri?

E spoiler sia! Il vincitore dello scorso anno, Alessandro Avanzini, presenterà un carro sulla voracità di Internet che entra nelle nostre vite risucchiando la nostra individualità e rendendoci semplici consumatori. Come rappresentare tutto questo? Un gigantesco cyborg dalle sembianze di ragno con la testa a forma di mouse.

[caption id="attachment_6321" align="aligncenter" width="450"]Minotauro di Alessandro Avanzini - vincitore 2013 Minotauro – Alessandro Avanzini – vincitore 2013[/caption]

E gli altri? Carri armati di allegria, il Bel Paese in seduta psicanalitica fra interpretazione dei sogni, pillole e trasmissioni elettromagnetiche, ladri di sogni, riti voodoo e stregoni indiani, tsunami nettuniani che sommergono l’Atlantide Italia, portali infernali internettiani da cui un altro implacabile ragno (di nuovo! Speriamo che non soffriate di aracnofobia!) avvolge un adolescente che inconsapevolmente serve il proprio cervello in un vassoio d’argento. Due carri infine saranno dedicati a due miti della musica: Freddy Mercury e John Lennon.

Ovviamente non mancheranno anche i riferimenti diretti ai politici italiani, segnaliamo due “maschere isolate” dedicate a Renzi che, soltanto a sentirne il nome, mettono il sorriso “Lo Renzi… Il Magnifico” e “Don Matteo Renzi”.

[caption id="attachment_6313" align="aligncenter" width="450"]Il circo delle Pulci -  Massimo Breschi Il circo delle Pulci – Massimo Breschi[/caption]

2. Diamo i numeri

Probabilmente leggere del Carnevale non renderà bene l’idea di quello che vi aspetterà a Viareggio e forse neppure vederne le foto. Proviamo comunque a darvi alcune cifre: 10 carri di “prima categoria” ognuno con a bordo fino a 275 figuranti (275 su un carro, non c’è un errore di battitura! Non volevamo scrivere “27”!) alti oltre 20 metri e larghi 12, 5 di seconda, 9 maschere in gruppo e 10 isolate.

[caption id="attachment_6318" align="aligncenter" width="700"]La guerra dei poveri - Fratelli Cinquini La guerra dei poveri – Fratelli Cinquini[/caption]

3. Il programma

Solitamente il triplice fischio annuncia la fine di una partita, a Viareggio il triplice colpo di cannone annuncia l’inizio delle sfilate! Che il Carnevale abbia inizio! Inaugurazione il 15 febbraio alle ore 18.

Cinque saranno i corsi mascherati, le sfilate dei mastodontici carri sul Lungomare (16 e 23 febbraio, 2, 4 e 9 marzo). I più pigri potranno anche seguire il quarto appuntamento (il 4 marzo) in diretta tv su Rai3. Particolare sapore avrà però soprattutto l’ultimo corso di questa edizione (domenica 9 marzo), non soltanto per la premiazione finale del carro vincitore, ma anche per la ricorrenza in quella data della 400a sfilata nella storia del Carnevale. Da aspettarsi quindi una “chiusura col botto” con lo spettacolo pirotecnico finale.

[caption id="attachment_6315" align="aligncenter" width="700"]Carnevale di Viareggio Pubblico – Carnevale di Viareggio[/caption]

Costi e biglietti

Prezzo intero 15 euro

Riduzioni 10 euro ragazzi (da 11 a 13 anni); 13 euro comitive

Ingresso omaggio fino a 10 anni.

Dettagli sul sito ufficiale del Carnevale di Viareggio.

[caption id="attachment_6322" align="aligncenter" width="700"]Un solo passato, il futuro - Massimo Breschi Un solo passato, il futuro – Massimo Breschi[/caption]

Come arrivare

In Auto:

a) autostrada A11 (Firenze-Mare, E76), diramazione D11 Lucca-Viareggio;

b) autostrada A12 (Genova-Rosignano) fino al casello “Viareggio”;

c) strada statale n. 1 Via Aurelia (Roma-Ventimiglia).

In Treno: stazione di Viareggio.

In Aereo: Aeroporto Internazionale di Pisa, distante circa 25 km e collegato alla città da una linea ferroviaria


Viareggio

Famosa in tutto il mondo per il suo Carnevale, Viareggio è però molto di più. 10 km di ininterrotte spiagge sabbiose ne fanno una delle principali mete del turismo della tintarella. Lettini, ombrelloni, stabilimenti balneari, piscine, ma anche ampie pinete in cui passeggiare, fare un giro in bici e rilassarsi. Solo pochi chilometri e si passa dal mare alla montagna: le Alpi Apuane sono ad un passo e svariate, quindi, le possibilità di dedicarsi al trekking.

Da Viareggio si arriva in pochi minuti comodamente a Pisa e Lucca e, senza neppure uscire dal territorio comunale, al bellissimo Lago di Massaciuccoli e Torre del Lago con l’ormai storico Festival Puccini. Torre del Lago è inoltre una delle mete predilette del turismo gay. Tutto iniziò ne 1998 quando un locale nei pressi della spiaggia della Lecciona (che tra l’altro vi consigliamo per la sua bellezza! Mettete un appunto in agenda!) denunciò all’Arcigay controlli arbitrari a cui venivano sottoposti soltanto la clientela omosex. Grande fu la risposta all’accaduto e adesso questa frazione di Viareggio è al centro del progetto Versilia Friendly con i suoi molti i locali gay e gay friendly (particolarmente di tendenza, grazie alla propria anima trasgressiva, è il Mamamia; la leggenda vuole che, se un etero tocca il marciapiede del Mamamia, non lo rimarrà ancora a lungo… provate e fateci sapere!).

[caption id="attachment_6323" align="aligncenter" width="700"]Vista aereo su Viareggio Viareggio – © Angelo Giampiccolo – Fotolia.com[/caption]

Oltre agli amanti del divertimento e della musica, anche quelli dell’arte e della storia troveranno un perché nella loro visita a Viareggio: lo stesso Lungomare, dove durante il Carnevale sfilano i carri, è un inno al déco ed al liberty e soprattutto nell’antica residenza di Paolina Bonaparte sono presenti, all’interno della Pinacoteca, opere di artisti come Carrà (non Raffaella! Carlo!) e de Chirico.
Collegato al Carnevale è infine il Torneo di Viareggio, il più importante appuntamento al mondo del calcio giovanile in cui le squadre più forti a livello internazionale mettono in vetrina i propri campioni. Se volete improvvisarvi talent scout alla ricerca dei nuovi Messi, l’appuntamento da non perdere quest’anno è con la finalissima del 17 febbraio.


Dove dormire – il consiglio di trivago

Avete deciso di andare al Carnevale di Viareggio e non sapete dove dormire? Ehm… vediamo un attimo… non sapremmo proprio… ah, giusto! Soltanto poche ore fa vi abbiamo suggerito l’#HotelDelMese di trivago di febbraio ed è a Viareggio! Il Grand Hotel Principe di Piemonte, 5 piani ognuno con uno stile diverso. Volete saperne di più? Leggete questo post e prenotate il vostro soggiorno viareggino!

State ancora leggendo qui? Siete i soliti bastian contrari! Vi abbiamo detto di andare a vedere il post sul Grand Hotel! 🙂

Buon carnevale e buon divertimento a tutti!