Dove andare a sciare in Italia?

Di , 2 gennaio 2014

Siete i nuovi Alberto Tomba? Oppure non riuscite neppure a fare due metri senza finire col sedere a terra? Non importa molto (a meno che non vogliate partecipare alla Coppa del Mondo di Sci, si intende! Magari imbottite un po’ di più i vostri pantaloni sul didietro!)… l’essenziale è che amiate sciare e amiate la montagna.

In questo post abbiamo selezionato per voi le migliori destinazioni sciistiche italiane in base alla loro reputazione online.

1. Madonna di Campiglio

La regina delle destinazioni sciistiche italiane è Madonna di Campiglio, in provincia di Trento. 150 km di piste, 57 impianti di risalita e collegamento, sci ai piedi, con Pinzolo e Folgarida-Marilleva. Famosa la pista “3-Tre” (“Tre gare del Trentino”): qui si disputano gare di slalom speciale di Coppa Del Mondo. Dicendolo con uno scioglilingua: trentatre trentini entrarono a Trento tutti e trentatre trotterellando verso Madonna di Campiglio per scendere sulla 3-Tre.

[caption id="attachment_5480" align="aligncenter" width="700"]Madonna di CampiglioMadonna di Campiglio[/caption]

2. Canazei

Rimaniamo in Trentino per passare a Canazei. Circondata dalle vette dolomitiche del Sassolungo, del Gruppo del Sella e della Marmolada, non si può dire che mancheranno i bei paesaggi a far da cornice alle vostre discese. A scuola avevate 3 in latino? Magari sarete più fortunati con il ladino che qui viene parlato… quindi tutti a Cianacei per imparare il ladino sci ai piedi.

[caption id="attachment_5482" align="aligncenter" width="700"]Canazei - Passo sellaCanazei[/caption]

3. Bormio

Dopo la tradizionale fiaccolata di Capodanno lungo la pista dello Stelvio, proprio nei prossimi giorni (5 e 6 gennaio) Bormio sarà sede di due gare della Coppa del Mondo di Sci e, con l’inizio dell’anno, del ritorno degli appuntamenti con “Stelvio sotto le stelle“, la possibilità di sciare in notturna ogni giovedì. Come avrete intuito da queste poche righe, a Bormio, se si amano gli sport invernali, non c’è la minima possibilità di annoiarsi. Potrete anche sforzarvi… non ce la farete!

[caption id="attachment_5484" align="aligncenter" width="700"]Chiesetta in Val di Rezzalo - BormioVal di Rezzalo – Bormio[/caption]

4. Livigno

Di Livigno (come Bormio, località in provincia di Sondrio) abbiamo già parlato nelle passate settimane in occasione dell’hotel del mese di trivago di dicembre160 km di piste e quantità straripanti di neve (si veda la foto qui sotto) ne fanno una delle mete per eccellenza del turismo invernale italiano. Per chi volesse esagerare, segnaliamo che proprio nel comune di Livigno sorge il centro abitato permanente più alto d’Europa: Trepalle, 2.250 metri sul livello del mare… qual posto migliore per far tre pallate di neve?

[caption id="attachment_5271" align="aligncenter" width="700"]Livigno sotto la neveLivigno[/caption]

5. Courmayeur

Per la quinta piazza di questa classifica ci spostiamo in Valle d’Aosta, ai piedi del Monte Bianco. Sede de Il Noir In Festival, Courmayeur è molto più della “classica meta per gli amanti degli sport invernali” grazie alla sua particolare posizione geografica e alle sue infrastrutture. Direttamente collegata a Chamonix, la sua “gemella” transalpina, tramite la Funivia dei Ghiacciai, consente di effettuare questa particolare fuga all’estero direttamente tramite funivia. Dopo la fuga dei cervelli questa è la volta della fuga degli sciatori?

Che dire? Scegliete una di queste mete, prenotate su trivago il vostro hotel e vedete di usare una buona volta quelle tute da neve che avete comprato negli anni scorsi ma che sono rimaste finora a prender polvere in armadio! 🙂

Guarda i commenti