Spagna

Cosa vedere e dove dormire a Madrid in un weekend!

Una guida che ti porterà alla scoperta del meglio di Madrid nel tempo di un weekend, con consigli su dove dormire, senza spendere una fortuna

Madrid è la Capital, una città fantastica che meriterebbe almeno una settimana per essere visitata come si deve. Ma se è solo un weekend quello che hai a disposizione, siamo qui per aiutarti a tirare fuori il meglio dal tuo soggiorno: dove dormirecosa farecosa mangiare e dove divertirsi. Scopri tutto quello che non puoi perderti in un weekend a Madrid!

Dove dormire a Madrid

Eccoti finalmente a Madrid! Per rendere il tuo weekend speciale, scegliere l’hotel giusto è senz’altro fondamentale. Vuoi evitare sorprese al check-in? Dai un’occhiata ad alcuni dei nostri hotel preferiti a Madrid e scegli quello più adatto a te!

La scelta per budget ridotti: Hostal Persal

Nel centro del quartiere Las Letras, all’interno di un edificio del 1871 che trasuda storia, c’è l’Hostal Persal. L’ostello ha 80 camere su quattro piani che soddisfano ogni esigenza: singole, doppie, triple e quadruple. Ma non solo: tutte le camere hanno un bagno privato.

L’ostello è molto vicino ai principali punti di interesse turistico della città, come la Puerta del Sol, la Plaza Mayor o il Teatro Real.  Cosa c’è di meglio di alzarsi, fare una ricca colazione a buffet e controllare la posta elettronica grazie al Wi-Fi gratuito? Dopo una bella doccia calda sarai pronto a scoprire le strade di tutta città! Il tuo aereo parte in serata? Approfitta dell’opzione late check-out che ti permette di lasciare l’ostello un po’ più tardi e dormire in tutta tranquillità.

Mostra la descrizione intera

Hostal Persal

Madrid
8.1 Molto buono (2884 recensioni)

La scelta per budget medi: Hotel Petit Palace Puerta del Sol

Se stai cercando un hotel vicino alla celebre Puerta del Sol, l’Hotel Petit Palace Puerta del Sol è quello che fa per te. Conserva la facciata originale del XIX secolo ed è uno spazio dove tradizione e modernità si fondono alla perfezione. Il tuo amico a quattro zampe ti accompagna in tutti i tuoi viaggi? Nessun problema: al Petit Palace Puerta del Sol gli animali sono ammessi.

Vuoi pianificare le tappe in cittá, o navigare su internet la sera (magari leggendo il nostro blog?). Non preoccuparti, l’hotel offre degli iPad in prestito che puoi utilizzare in camera o negli spazi comuni. E naturalmente, non devi preoccuparti della connessione: il Wi-Fi gratuito è disponibile in tutto l’edificio. L’hotel offre anche camere per famiglie.

Mostra la descrizione intera

Hotel Petit Palace Puerta del Sol

Madrid
8.0 Molto buono (2648 recensioni)

La scelta per budget medi: JC Rooms Santo Domingo

Tra Callao e Ópera, nella Plaza de Santo Domingo, si trova il JC Rooms Santo Domingo. Le sue 45 camere sono decorate con motivi che ricordano tutti i Paesi del continente europeo. Insomma, ti sembrerà di fare un viaggio a Berlino, Parigi o in paesi ricchi di fascino come l’Islanda.

Se sei una persona iperconnessa e non puoi fare a meno di internet, ti aspettano un computer in camera e il Wi-Fi gratuito. Non potevi chiedere di meglio, vero? In più, mentre navighi, potrai approfittare di uno spuntino preso dal minibar, rifornito ogni giorno senza nessun costo extra. Che dire? Semplicemente fantastico!

Mostra la descrizione intera

JC Rooms Santo Domingo

Madrid
8.0 Molto buono (1306 recensioni)

La scelta per budget elevati: Hotel Lusso Infantas

Nel centro del quartiere Chueca si trova lo splendido boutique hotel Lusso Infantas, con le sue 40 camere arredate con grande cura dei dettagli. Tra i servizi offerti troverai ua smart TV con internet, una cassaforte perfetta per mettere al sicuro il tuo portatile, un’esclusiva selezione di cuscini e il ristorante Ex Libris, un vero paradiso per tutti i gourmet.

Ex Libris propone una cucina tradizionale, nella quale i prodotti di stagione sono rielaborati con un tocco originale. Ogni mattina lo staff del ristorante compra al mercato prodotti freschi e ortaggi che fanno da contorno agli ottimi piatti di carne e pesce.

Mostra la descrizione intera

Hotel Lusso Infantas

Madrid
8.3 Molto buono (2113 recensioni)

Cosa vedere a Madrid: il tuo weekend giorno per giorno

Check in fatto? Ecco il piano per il resto del weekend!

Venerdì

Se arrivi a Madrid intorno a mezzogiorno o nel primo pomeriggio del venerdì, avrai poco tempo, ma potrai sfruttare al massimo la serata. Dopo il check-in in hotel, preparati a conoscere il lato più alternativo della cittàil quartiere di Malasaña.

Sabato

Dopo la movida notturna di Malasaña, è il momento di scoprire le principali attrazioni di Madrid.

Un lato della facciata del Teatro Real è adiacente alla piazza Isabel II e l’altro alla Plaza de Oriente, dove si trova il Palazzo Reale di Madrid. Si tratta di un edificio maestoso, costruito nello stesso punto dell’antico Alcázar de Madrid, che ospita tutti gli eventi ufficiali della casa reale spagnola. Vicino al Palazzo Reale si trovano i giardini del Campo del Moro, i giardini Sabatini, la Cattedrale dell’Almudena e il Tempio di Debod. Non potrai fare a meno di innamorarti di questi luoghi, soprattutto se ci andrai nel tardo pomeriggio.

Pochi minuti a piedi ti separano dal famoso Mercado de San Miguel, oggi tappa d’obbligo per tutti gli amanti della cucina gourmet. Recupera le energie prima di scoprire un vero emblema della città: la splendida Plaza Mayor. Qui con un po’ di fortuna potrai assistere a eventi davvero surreali, come un duello tra l’Uomo Ragno e SpongeBob. Cosa fare a Plaza Mayor? Oltre ad ammirare il monumento equestre di Felipe II, puoi provare un ottimo panino ai calamari (l’originale) e bere un buon café con leche.

Nota in tutto il mondo grazie al successo della canzone di Ana Belén e Victor Manuel, la Puerta de Alcalá è un’altra delle icone della città. In realtà lo è già dal 1778: fu Carlo III a ordinare la distruzione della porta precedente e la successiva ricostruzione che oggi possiamo ammirare. Prima di essere trasformata in Piazza nel 1889, era una delle cinque porte di accesso a Madrid. Vicino troverai il Parque del Buen Retiro, lo spazio verde più importante della città. È il posto perfetto per fare un giro in barca o un po’ di corsa, leggere un libro o semplicemente rilassarsi sdraiati sull’erba. Dopo una pausa di relax sulla riva del laghetto, visita il monumento ad Alfonso XII, il Palazzo di Cristallo e il Paseo de la Argentina, dove ti aspettano le statue di tutti i re spagnoli.

A soli 10 minuti dal parco c’è il Museo Nacional del Prado, una vera istituzione in Spagna e uno dei più importanti musei al mondo. È davvero un must, soprattutto per la grande collezione di dipinti europei dal XVI al XIX secolo. Tra i capolavori esposti ci sono anche i più famosi dipinti di Goya, come La maja desnuda e La maja vestida, l’opera più nota di Velázquez, Las Meninas e uno dei maggiori quadri di Tiziano, La Gloria. Al Prado troverai anche una delle più ricche collezioni di Hieronymus Bosch che include, tra le tante altre, tre delle sue tavole più famose: Il giardino delle delizie, Il carro da fieno e L’adorazione dei magi.

Un’altra tappa immancabile è il Real Jardín Botánico. Questo orto botanico è suddiviso in quattro terrazze: nella Terraza de los Cuadros sono esposte le piante ornamentali, medicinali, i roseti antichi, le piante aromatiche e così via; nella Terraza de las Escuelas Botánicas potrai passeggiare immerso a 360 gradi nel mondo delle piante; la Terraza del Plano de la Flor si caratterizza per lo stile romantico con piante tropicali, acquatiche e briofite; infine, nella Terraza de los Laureles o Bonsáis potrai ammirare un’incredibile collezione di alberi in miniatura, alcuni di origine spagnola e altri provenienti dai paesi asiatici e americani. Nel complesso c’è anche una serra da esposizione che raccoglie le tre varietà di vegetazione tipiche dei climi tropicale, umido e desertico.

Un altro museo che senz’altro merita una visita è il Museo Thyssen-Bornemisza. Qui ti aspettano collezioni di opere del Rinascimento italiane e tedesche e di personalità del calibro di Van Eyck, Caravaggio, Rubens, Rembrandt, Van Gogh, Cézanne e Matisse, tra gli altri.

Se ami l’arte del XX secolo e quella contemporanea, non puoi non visitare il Museo Reina Sofía. La collezione permanente include molte opere dei più grandi artisti spagnoli come Picasso, Dalí e Miró.

Infine, sempre per gli amanti dell’arte, da non perdere è il CaixaForum Madrid, con la sua vastissima offerta culturale, sociale e formativa. L’edificio in cui si trova conserva ancora la facciata originale ed è uno dei pochi edifici industriali modernisti della città. Nel palazzo è stato creato anche un giardino verticale davvero unico, con oltre 15.000 piante di 250 specie diverse.

Domenica

Cosa fare di domenica a Madrid? La scelta è davvero infinita.

La basilica di San Francisco El Grande è un’altra tappa da non perdere. L’edificio è stato costruito da Francisco de las Cabezas tra il 1761 e il 1768. La cupola è stata completata da Antonio Polo e l’opera è stata poi conclusa da Francesco Sabatini nel 1784. Nella chiesa sono visibili alcune opere di Zurbarán e Goya di assoluto valore, ma straordinaria è anche l’enorme cupola (la terza per diametro tra tutti gli edifici cattolici).

L’itinerario prosegue con una piacevole passeggiata nel parco Madrid Río, un grande spazio dove potrai fuggire dal frastuono tipico delle grandi metropoli europee e magari fare un po’ di sport. Cerchi qualcosa di più culturale? Prova una delle attività organizzate lì vicino, nel Matadero Madrid, ex mattatoio cittadino.