Europa

Le capitali europee economiche dove trascorrere weekend low-cost

Le capitali europee perfette per trascorrere qualche giorno via da casa, per scoprire qualcosa di nuovo senza spendere una fortuna

Hai voglia di viaggiare e scoprire un’altra capitale europea ma hai già l’ansia che ti costerà una fortuna? Ricrediti! Esistono capitali europee economiche, dove un hotel non ti costerà per niente caro.

Certo, bisogna fare un po’ di compromessi e guardare più a Est… forse non passeggerai per gli Champs Elysée o prenderai un tè con vista sulla Torre di Londra, ma potrai comunque fare il pieno di storia, arte, cultura e divertimento, con un occhio di riguardo al portafoglio.

In questo articolo abbiamo usato i dati di trivago* per trovare le 10 capitali europee** più economiche durante tutto l’anno dove passare giorni immersi in un’altra cultura. Inoltre, abbiamo aggiunto qualche consiglio su cosa mangiarecosa comprarequando andaredove dormire e il costo medio di una camera doppia a notte, così avrai tutte le informazioni necessarie per partire!

Sofia (Bulgaria) | Città al profumo di rose

Sarà anche la capitale europea più economica, ma Sofia saprà affascinarti. La città è tra le più antiche d’Europa, vanta infatti una storia di oltre 2000 anni, dove le occupazioni di vari popoli hanno contribuito a renderla la città variegata che è ora. Da non perdere la Cattedrale Alexander Nevski, l’edificio più imponente della città, una chiesa ortodossa costruita all’inizio del secolo scorso e dedicata ad un eroe nazionale russo.

Vilnius (Lituania) | Weekend barocchi

Il centro storico di Vilnius è tra i più belli d’Europa e vede convivere diversi stili architettonici, dal gotico al barocco, tanto che gli è valso il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Oltre al delizioso centro, a Vilnius vale la pena visitare la Torre Gediminas e il Castello, che gode di un’ottima vista sulla città. Da non perdere il quartiere di Užupis, un’area della città con una propria costituzione, la zona preferita dagli artisti della città.

Varsavia (Polonia) | Tra passato e presente

Probabilmente sarà il Palazzo della Cultura e della Scienza la prima cosa che vedrai a Varsavia, ma non lasciarti ingannare dalla sua architettura socialista: la città ha forme e colori più dolci, dati dal centro storico, la Strada Reale che lo collega al castello, e dalle ville signorili nei parchi della città, come il Lazienki o il Wilanow. Da non perdere anche un giro al quartiere Praga, quello più creativo e autentico della città.

Bucarest (Romania) | Edifici impressionanti

fedcophotography / Fotolia

Il punto di forza della capitale della Romania è sicuramente la sua architettura, un mix di Neoclassico, Bauhaus e Art Deco, ma anche stile socialista. L’architettura rimanda alla storia della città, al passato comunista ma anche al presente moderno. Impossibile non vedere (o visitare) il Palazzo del Parlamento rumeno (ex. Palazzo del Popolo), l’edificio più pesante al mondo e il secondo più grande, dopo il Pentagono negli USA. Bucarest è anche la porta d’accesso alla Transilvania, la regione più famosa del paese grazie al mito del Conte Dracula.

Hotel - Bucarest

7497 Hotel
Vedi gli hotel

Riga (Lettonia) | Parigi baltica

Thomas Kraus / Fotolia

Conosciuta come la “Parigi del Baltico”, Riga ha preso le distanze dal suo passato sovietico e si è lanciata verso un nuovo stile di vita, che ha incluso anche la riscoperta e il restauro di antichi edifici. Come risultato, il suo centro storico in stile Art Nouveau è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Zagabria (Croazia) | Fortezze e palazzi

La Croazia è famosa per il suo mare e per le ambientazioni del Trono di Spade, ma merita di essere visitata anche la sua capitale, Zagabria. La città è divisa in due parti, la Città Alta e quella Bassa: nella prima si trovano importanti chiese e edifici storici. Nella seconda, si notano esempi di architettura del periodo asburgico e del Novecento. Per una bella vista su Zagabria, sali fino alla fortezza trecentesca di Medvegrad, su una collina raggiungibile attraverso vari sentieri.

Hotel - Zagabria

7083 Hotel
Vedi gli hotel

Bratislava (Slovacchia) | Fine settimana sul Danubio

Bratislava è la meta perfetta per un weekend fuori casa. Più piccola di Vienna o Budapest ma dall’architettura simile, la capitale della Slovacchia è un gioiellino da scoprire. Parti dal castello che domina la città, ora sede del Parlamento, attraversa il Ponte Nuovo e quello che rimane del ghetto ebraico e raggiungi il centro storico, cuore della vita cittadina a qualsiasi ora del giorno e della notte, dove potrai bere la birra locale e osservare i passanti in Piazza Hviezdoslav.

Hotel - Bratislava

2630 Hotel
Vedi gli hotel

Tallin (Estonia) | Il Medioevo incontra la modernità

Boris Stroujko / Fotolia

Tallin è una città medievale che sembra uscita da una fiaba, ma negli ultimi anni ha saputo rimodernarsi come poche altre in Europa. Se trascorrerai qualche giorno nella capitale estone, troverai segnale Wi-Fi ovunque, non solo in città, ma anche nei boschi intorno alla città! Boschi da cui, leggenda vuole, è originato il primo albero di natale della storia, nel XV secolo.

Budapest (Ungheria) | Cultura e terme

thauwald-pictures / Fotolia

Che Budapest sia una delle capitali economiche europee più amate è risaputo. Per questo abbiamo scritto un articolo intero sulla capitale ungherese. Scopri tutti i dettagli qui sotto.

Praga (Repubblica Ceca) | Birra e castelli

FRANCINE_KLOH / Fotolia

Praga è amatissima da noi Italiani perché meta low-cost che sa accontentare tutti i gusti. Per questo motivo c’è un articolo dedicato interamente alla capitale ceca sul nostro Magazine che potrai leggere per capire perché visitare questa città unica (qui sotto).

E se cerchi qualcosa di più... caldo

Le dieci capitali europee economiche sono perlopiù in paesi dove le temperature possono diventare rigide in inverno. Per questo motivo abbiamo deciso di includere due capitali “bonus” che sono sempre economiche, ma che hanno temperature miti durante tutto l’anno.

Preparati a scoprire le capitali europee economiche ma… calde!

Atene (Grecia) | Storia e moussaka

Atene è una di quelle città che hanno sempre qualcosa da fare, indipendentemente dal periodo dell’anno. L’Acropoli saprà intrattenerti a lungo, così come il Museo Archeologico di Atene, dove potrai vedere da vicino i resti che testimoniano il passato della città. Ma Atene è anche caffé dove sorseggiare dell’ottimo frappé (caffé freddo) e perdersi a guardare la vita locale.

Nicosia (Cipro) | Una città divisa in due

ingusk / Fotolia

Nicosia (o Lefkosia) ha la triste fama di essere l’ultima città occidentale ad essere separata da un “muro”. La Linea Verde, infatti, divide la parte cipriota-greca da quella turca. Ma proprio la presenza delle due culture ha reso la città particolarmente interessante. Potrai ammirare un antico caravanserraglio del XVI secolo, il Buyuk Han, la Moschea Selimiye, ma anche i resti della dominazione veneziana, grazie ai resti delle Mura Veneziane e della Porta Famagosta. La separazione tra le due parti avviene lungo Ledra street, una delle principali arterie della città.

* Dati trivago Hotel Price Index (tHPI) facendo una media del prezzo medio per camera doppia a notte durante tutto l’anno (01.01.2019 – 31.12.2019). I prezzi possono variare in base alla stagionalità.

** Per capitali europee in questo articolo si intendono le capitali dei paesi membri dell’Unione Europea.