Europa

Le capitali europee economiche dove trascorrere weekend low-cost

Le capitali europee perfette per trascorrere qualche giorno via da casa, per scoprire qualcosa di nuovo senza spendere una fortuna

Hai voglia di viaggiare e scoprire un’altra capitale europea ma hai già l’ansia che ti costerà una fortuna? Ricrediti! Esistono capitali europee economiche, dove un hotel non ti costerà per niente caro.

Certo, bisogna fare un po’ di compromessi e guardare più a Est… forse non passeggerai per gli Champs Elysée o prenderai un tè con vista sulla Torre di Londra, ma potrai comunque fare il pieno di storia, arte, cultura e divertimento, con un occhio di riguardo al portafoglio.

In questo articolo abbiamo usato i dati di trivago* per trovare le 10 capitali europee** più economiche durante tutto l’anno dove passare giorni immersi in un’altra cultura. Inoltre, abbiamo aggiunto qualche consiglio su cosa mangiarecosa comprarequando andaredove dormire e il costo medio di una camera doppia a notte, così avrai tutte le info necessarie per partire!

Sofia (Bulgaria) | Città al profumo di rose

Sarà anche la capitale europea più economica, ma Sofia saprà affascinarti. La città è tra le più antiche d’Europa, vanta infatti una storia di oltre 2000 anni, dove le occupazioni di vari popoli hanno contribuito a renderla la città variegata che è ora. Da non perdere la Cattedrale Alexander Nevski, l’edificio più imponente della città, una chiesa ortodossa costruita all’inizio del secolo scorso e dedicata ad un eroe nazionale russo.

Da sapere:

Cosa mangiare

Inizia il pasto con una zuppa, la tarator, (yogurt, aglio, cetrioli, noci e aneto) in estate o la boba čorba (zuppa di fagioli tradizionale bulgara) in inverno, continua con una banitsa (pasta fillo con formaggio) o kofte, polpette di origine turcaConcludi il tutto con dei baklava o lo yogurt bulgaro con miele e noci.

Cosa comprare

L’acqua di rose bulgare è famosa come rituale di bellezza, acquistala nei mercatini della città (non perderti il Central Market Hall). Viale Vitosha è perfetto se vuoi trovare un mix di firme contemporanee ma anche negozi locali nelle stradine parallele. Se ti piace l’antiquariato, troverai pane per i tuoi denti nelle bancarelle vicino alla Cattedrale Alexander Nevsky, dove potrai perderti tra cimeli di guerra, icone e vecchi libri.

Quando andare

Le temperature in inverno a Sofia possono essere molto rigide, meglio visitarla in primavera o autunno (del perché visitarla in autunno ne abbiamo parlato qui).

Prezzo medio*

71€ a notte.

Hotels in Sofia

1992 Hotels
from 18
Destination CTA

Vilnius (Lituania) | Weekend barocchi

Il centro storico di Vilnius è tra i più belli d’Europa e vede convivere diversi stili architettonici, dal gotico al barocco, tanto che gli è valso il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Oltre al delizioso centro, a Vilnius vale la pena visitare la Torre Gediminas e il Castello, che gode di un’ottima vista sulla città. Da non perdere il quartiere di Užupis, un’area della città con una propria costituzione, la zona preferita dagli artisti della città.

Da sapere:

Cosa mangiare

La cucina lituana si basa su carne, zuppe, patate e barbabietole. Prova la vedarai, una salsiccia di maiale con patate tritate, ubiqua nei ristoranti della città. Se preferisci un primo, buttati sui cepelinai, degli gnocchi di patate serviti con panna acida con funghi o pancetta. Se avrai ancora spazio, per il dolce potrai buttarti sugli spurgos, delle frittelle con marmellata o la versione lituana della ricotta.

Cosa comprare

Vilnius è l’ideale per fare shopping di artigianato locale, dal momento che è una delle città meno care d’Europa. Nelle botteghe sparse nel centro della città potrai acquistare oggetti e gioielli fatti con ambra del Baltico, a prezzi decisamente convenienti.

Quando andare

Da maggio a settembre è il periodo ideale per visitare la città. Gli inverni sono lunghi e bui, ma se ami la neve potrebbe essere il periodo giusto per te per visitarla, con tariffe hotel ancora più convenienti.

Prezzo medio*

85€ a notte.

Hotels in Vilnius

2445 Hotels
from 22
Destination CTA

Varsavia (Polonia) | Tra passato e presente

Probabilmente sarà il Palazzo della Cultura e della Scienza la prima cosa che vedrai a Varsavia, ma non lasciarti ingannare dalla sua architettura socialista: la città ha forme e colori più dolci, dati dal centro storico, la Strada Reale che lo collega al castello, e dalle ville signorili nei parchi della città, come il Lazienki o il Wilanow. Da non perdere anche un giro al quartiere Praga, quello più creativo e autentico della città.

Da sapere:

Cosa mangiare

Ogni viaggio in Polonia non può prescindere dall’assaggiare i pirogi, deliziosi ravioli dal ripieno vario, che sia carne, formaggio, funghi o altro. Se dovesse fare freddo, buttati sul bigos, uno stufato di carne servito con i crauti. In estate, invece, scegli il chlodnik, una zuppa di latte cagliato con yogurt e barbabietole e dei golabki, involtini di cavolo e carne. Il periodo natalizio è perfetto per provare i dolci polacchi, dai pierniki, dei classici biscottini, o la makowiec, una torta arrotolata con una crema di semi di papavero.

Cosa comprare

Anche a Varsavia è possibile acquistare ambra del Baltico nelle gioiellerie sparse nel centro città. Se hai amici che amano la vodka, sorprendili con una bottiglia di Żubrówka, famosa per essere distillata con “l’erba del bisonte”.

Quando andare

Il periodo migliore per visitare Varsavia è quello primaverile-estivo, dal momento che le rigide temperature dell’inverno lasciano spazio a un clima decisamente più piacevole. Inoltre, la bella stagione permette di godere appieno dei numerosi parchi della città. Anche l’autunno sa regalare qualche sorpresa (ne parliamo qui), mentre sotto Natale la città diventa magica.

Prezzo medio*

86€ a notte.

Hotels in Varsavia

7676 Hotels
from 18
Destination CTA

Bucarest (Romania) | Edifici impressionanti

fedcophotography / Fotolia

Il punto di forza della capitale della Romania è sicuramente la sua architettura, un mix di Neoclassico, Bauhaus e Art Deco, ma anche stile socialista. L’architettura rimanda alla storia della città, al passato comunista ma anche al presente moderno. Impossibile non vedere (o visitare) il Palazzo del Parlamento rumeno (ex. Palazzo del Popolo), l’edificio più pesante al mondo e il secondo più grande, dopo il Pentagono negli USA. Bucarest è anche la porta d’accesso alla Transilvania, la regione più famosa del paese grazie al mito del Conte Dracula.

Da sapere:

Cosa mangiare

La cucina rumena è influenzata sia da quella dei Balcani, sia da quella greca. Specialità locale sono i mititei (o mici), una specie di polpette di carne di manzo mista speziata con pepe, aglio ecc. da mangiare accompagnate con la senape. Lo spezzatino con la polenta (torchitura cu mamaliguta) ti riscalderà durante l’inverno. Prova anche i sarmale, involtini di cavolo, carne, riso e uova, o la musacá, la versione rumena dalla greca moussaka. Come snack o dopo un pasto, prova la placinte, un dolce ripieno di formaggio, o la cozonac, torta arrotolata farcito di noci.

Cosa comprare

Le ceramiche horezu sono tra i souvenir più caratteristici della Romania, insieme alle ie, le camicette tradizionali con motivi tipici. Per chi vuole stupire, c’è la marmellata di noci verdi da portare a casa, una specialità veramente particolare.

Quando andare

La bella stagione (da aprile a ottobre) è il momento ideale per andare in Romania, anche se in estate le temperature possono raggiungere i 32°.

Prezzo medio*

88€ a notte.

Hotels in Bucarest

4006 Hotels
from 19
Destination CTA

Riga (Lettonia) | Parigi baltica

Thomas Kraus / Fotolia

Conosciuta come la “Parigi del Baltico”, Riga ha preso le distanze dal suo passato sovietico e si è lanciata verso un nuovo stile di vita, che ha incluso anche la riscoperta e il restauro di antichi edifici. Come risultato, il suo centro storico in stile Art Nouveau è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Da sapere:

Cosa mangiare

Riga è una città sul mare quindi non perdere l’occasione per provare una delle specialità nazionali: le aringhe fritte, magari accompagnate da una birra locale. Anche del semplice salmone affumicato non ti deluderà. Se avrai voglia di uno snack o di un piccolo antipasto, concediti uno speka piradzini, una specie di panzerotto farcito con cipolla e pancetta, o del rasols, simile all’insalata russa. Gli amanti della carne non resteranno delusi provando il locale stufato di manzo. Se avrai voglia di qualcosa di dolce, scegli i klingeris, dei biscotti con uova, mandorle, uva passa e zafferano, a forma di treccia.

Cosa comprare

Oltre all’ambra del Mar Baltico, Riga offre anche oggetti tessili di artigianato, in particolare quelli fatti di lana. Particolare il balsamo nero di Riga, liquore alle erbe usato come rimedio naturale contro la tosse.

Quando andare

Vista la sua posizione a nord, il periodo migliore per visitare Riga è senz’altro l’estate (maggio-settembre). Tuttavia, il periodo delle feste natalizie è altrettanto suggestivo, anche se le temperature sono veramente rigide (è una delle mete low-cost perfette per Capodanno!).

Prezzo medio*

97€ a notte.

Hotels in Riga

2621 Hotels
from 15
Destination CTA

Zagabria (Croazia) | Fortezze e palazzi

La Croazia è famosa per il suo mare e per le ambientazioni del Trono di Spade, ma merita di essere visitata anche la sua capitale, Zagabria. La città è divisa in due parti, la Città Alta e quella Bassa: nella prima si trovano importanti chiese e edifici storici. Nella seconda, si notano esempi di architettura del periodo asburgico e del Novecento. Per una bella vista su Zagabria, sali fino alla fortezza trecentesca di Medvegrad, su una collina raggiungibile attraverso vari sentieri.

Da sapere:

Cosa mangiare

Specialità locale è lo zagrabacki odrezak, una sorta di cordon bleu decisamente gustoso. Da non perdere anche il grenadir marš, un primo piatto a base di pasta, patate e pancetta, con soffritto di cipolla e burro. Chi ama i cannelloni troverà negli strukle la controparte croata, fatti da formaggio e panna acida. Come dolce, prova i palacinke, i pancake croati, e la kremsnita, una millefoglie con una copertura di cioccolato.

Cosa comprare

Non perderti il mercatino di Dolac, nel centro della città, dove troverai tanti oggetti di artigianato locale come tovaglie ricamate a mano e ceramiche prodotte in loco.

Quando andare

È piacevole visitare Zagabria durante tutto l’anno. Le temperature invernali possono essere rigide (fino a -5°) ma vale la pena soffrire un po’ il freddo e scoprire i mercatini di Natale locali (eletti i più belli d’Europa da European Best Destinations) e di Capodanno. L’estate è calda e perfetta per visitare i parchi della città e continuare il viaggio verso la costa croata.

Prezzo medio*

99€ a notte.

Continua a scoprire la Croazia, tra natura e mare cristallino

Croazia

Vacanze in Croazia dall'Istria alla Dalmazia

Hotels in Zagabria

4740 Hotels
from 25
Destination CTA

Bratislava (Slovacchia) | Fine settimana sul Danubio

Bratislava è la meta perfetta per un weekend fuori casa. Più piccola di Vienna o Budapest ma dall’architettura simile, la capitale della Slovacchia è un gioiellino da scoprire. Parti dal castello che domina la città, ora sede del Parlamento, attraversa il Ponte Nuovo e quello che rimane del ghetto ebraico e raggiungi il centro storico, cuore della vita cittadina a qualsiasi ora del giorno e della notte, dove potrai bere la birra locale e osservare i passanti in Piazza Hviezdoslav.

Da sapere:

Cosa mangiare

La Slovacchia presenta piatti tipici simili a quelli della cucina centro-europea, declinati in maniera locale. Da provare gli halusky, gnocchi di patate con formaggio di pecora e lardo. Simili ai pirogi polacchi ma ripieni di marmellata di noci sono i pirohy. La kapustnica, una zuppa di crauti e maiale, saprà tenerti al caldo durante i mesi più freddi. Il gulash è ottimo anche a Bratislava, così come la selvaggina e le oche e anatre, da cui si ricava un ottimo patè.

Cosa comprare

Tipiche della Slovacchia sono le croci decorate in legno da artigiani locali. Il vino slovacco è di ottima qualità quindi perché non portare a casa una bottiglia da fare assaggiare agli amici? Cerchi qualcosa di più… pesante? Allora concentrati sulla slivovica, un liquore tradizionale alle prugne.

Quando andare

L’estate è il periodo migliore per visitare la città. È, infatti, l’ideale per passeggiare lungo le rive del Danubio o godersi una birra nel centro storico in un tavolino all’aperto. Gli inverni sono molto rigidi e spesso sotto zero.

Prezzo medio*

108€ a notte.

Hotels in Bratislava

1247 Hotels
from 35
Destination CTA

Tallin (Estonia) | Il Medioevo incontra la modernità

Boris Stroujko / Fotolia

Tallin è una città medievale che sembra uscita da una fiaba, ma negli ultimi anni ha saputo rimodernarsi come poche altre in Europa. Se trascorrerai qualche giorno nella capitale estone, troverai segnale Wi-Fi ovunque, non solo in città, ma anche nei boschi intorno alla città! Boschi da cui, leggenda vuole, è originato il primo albero di natale della storia, nel XV secolo.

Da sapere:

Cosa mangiare

Le specialità a base di pesce sono tra le più apprezzate della cucina estone: prova l’anguilla marinata, il salmone in tutte le sue varianti (anche a colazione!) e il silgusoust, un pesce locale che viene servito con bacon e salsa dolce. Se vuoi provare delle ricette a base di carne, scegli il mulgikapsad, stufato a base di carne di maiale, patate e crauti, oppure due delle ghiottonerie locali: il sult, maiale bollito e gelatina, o la lingua di bue con rafano. Accompagna il tutto con il leib, pane di segale nero

Cosa comprare

Come le altre Capitali Baltiche, Tallin è perfetta se vuoi portarti a casa qualche manufatto in ambra. Nella città vecchia troverai anche abbigliamento in lino o maglia fatti a mano. Il marchio Kalev è famoso in Estonia per produrre del delizioso cioccolato e puoi visitare il negozio nella capitale per scoprirne tutte le varianti. Il marzapane è decisamente un’altra delizia da portarsi a casa, soprattutto se viaggi in periodo di feste.

Quando andare

Luglio è il periodo migliore per visitare Tallin, mentre l’inverno è decisamente rigido. Sotto Natale, tuttavia, la città diventa magica e ti farà dimenticare il gelo (quasi) polare. Primavera e autunno possono essere piovosi, ma nelle belle giornate offrono colori spettacolari.

Prezzo medio

109€ a notte.

Hotels in Tallinn

2384 Hotels
from 24
Destination CTA

Budapest (Ungheria) | Cultura e terme

thauwald-pictures / Fotolia

Che Budapest sia una delle capitali economiche europee più amate è risaputo. Per questo abbiamo scritto un articolo interno sulla capitale ungherese. Scopri tutti i dettagli qui sotto.

Da sapere:

Prezzo medio*

114€ a notte.

Leggi i nostri consigli su perché visitare Budapest e in quali hotel di lusso (low-cost!) dormire

Europa

Weekend da re a Budapest: hotel di lusso a prez...

Hotels in Budapest

15174 Hotels
from 30
Destination CTA

Praga (Repubblica Ceca) | Birra e castelli

FRANCINE_KLOH / Fotolia

Praga è amatissima da noi Italiani perché meta low-cost che sa accontentare tutti i gusti. Per questo motivo c’è un articolo dedicato interamente alla capitale ceca sul nostro Magazine che potrai leggere per capire perché visitare questa città unica (qui sotto).

Da sapere:

Prezzo medio*

118€ a notte.

Leggi i nostri consigli per scoprire Praga direttamente dal suo centro

Europa

Dormire a Praga: hotel in centro per tutti i gu...

Hotels in Praga

12990 Hotels
from 32
Destination CTA

E se cerchi qualcosa di più... caldo

Le dieci capitali europee economiche sono perlopiù in paesi dove le temperature possono diventare rigide in inverno. Per questo motivo abbiamo deciso di includere due capitali “bonus” che sono sempre economiche, ma che hanno temperature miti durante tutto l’anno.

Preparati a scoprire le capitali europee economiche ma… calde!

Atene (Grecia) | Storia e moussaka

Atene è una di quelle città che hanno sempre qualcosa da fare, indipendentemente dal periodo dell’anno. L’Acropoli saprà intrattenerti a lungo, così come il Museo Archeologico di Atene, dove potrai vedere da vicino i resti che testimoniano il passato della città. Ma Atene è anche caffé dove sorseggiare dell’ottimo frappé (caffé freddo) e perdersi a guardare la vita locale.

Da sapere:

Cosa mangiare

La cucina greca è ottima e sono tantissimi i piatti da provare. Su tutti la moussaka, una specie di lasagna-parmigiana di melanzane. I souvlaki (o kalamaki) sono spiedini di carne amatissimi, spesso serviti con tzatziki, salsa allo yogurt, cetrioli e aglio e patatine fritte. Per degli snack al volo, prova la tiropita, una torta di feta e pasta fillo, oppure un pita gyros, la versione greca del doner kebab. Qualcosa di più leggero? La famosa insalata greca con cetrioli, pomodori, cipolle e feta genuini è quello che cercavi. Concludi i tuoi pasti in bellezza con i baklava, dolci di origine turca fatti di sottili strati di pasta fillo ricoperti di miele e noci.

Cosa comprare

L’artigianato locale offre prodotti di qualità a prezzi convenienti, come sandali fatti a mano in pelle (i classici “sandali alla greca”) o gioielli in oro e argento. Il mercato di Monastiraki è perfetto per chi cerca anticaglie, mentre nel quartiere di Plaka si trovano negozi dove acquistare ceramiche, vasi in bronzo ma anche cibi tipici non deperibili.

Quando andare

La primavera e l’autunno sono perfette per visitare Atene. Le temperature sono miti e decisamente più piacevoli rispetto al caldo elevato dell’estate. Inoltre, ci sono meno turisti rispetto alla stagione estiva, anche se la bella stagione può essere il motivo giusto per visitare Atene prima di imbarcarsi alla scoperta delle isole greche, o trascorrere qualche giorno lungo le spiagge locali. L’inverno offre panorami meno suggestivi, ma è ancora un buon periodo per visitare la città, dal momento che le temperature sono tra i 14° e i 7°.

Prezzo medio*

121€ a notte.

Hotels in Atene

8750 Hotels
from 22
Destination CTA

Nicosia (Cipro) | Una città divisa in due

ingusk / Fotolia

Nicosia (o Lefkosia) ha la triste fama di essere l’ultima città occidentale ad essere separata da un “muro”. La Linea Verde, infatti, divide la parte cipriota-greca da quella turca. Ma proprio la presenza delle due culture ha reso la città particolarmente interessante. Potrai ammirare un antico caravanserraglio del XVI secolo, il Buyuk Han, la Moschea Selimiye, ma anche i resti della dominazione veneziana, grazie ai resti delle Mura Veneziane e della Porta Famagosta. La separazione tra le due parti avviene lungo Ledra street, una delle principali arterie della città.

Da sapere:

Cosa mangiare

A Nicosia potrai provare un mix di cucina turca e greca. Inizia il pasto con dei mezedes, una selezione di antipasti che includono tzatziki, tahini, hummus e crema di pesce. Continua con il kleftiko, agnello marinato cotto al forno, oppure lo stifado, uno stufato con carne di coniglio. Ottimi anche i koupepia, foglie di vite ripiene di agnello o maiale e riso. Specialità greche o turche come la moussaka, gyros e kebab sono ovunque in città per uno snack o un pasto più sostanzioso.

Cosa comprare

Così come per Atene, anche a Nicosia è possibile trovare ottimo artigianato locale, da oggetti in pelle a gioielli e vasi in rame o terracotta.

Quando andare

Nicosia è perfetta per sfuggire al freddo dell’inverno, dal momento che le temperature possono raggiungere i 17°. La primavera, però, è decisamente il periodo ideale dal momento che le temperature sono quasi estive, senza però avere molti turisti intorno. In estate, Nicosia può essere il punto di partenza per proseguire verso la bella costa dell’isola.

Prezzo medio*

122€ a notte.

Hotels in Nicosia

457 Hotels
from 35
Destination CTA

* Dati trivago Hotel Price Index (tHPI) facendo una media del prezzo medio per camera doppia a notte durante tutto l’anno (01.01.2019 – 31.12.2019). I prezzi possono variare in base alla stagionalità.

** Per capitali europee in questo articolo si intendono le capitali dei paesi membri dell’Unione Europea.