Italia

Vacanze in Italia: i 10 borghi assolutamente da visitare

Dalle montagne al mare esistono paesini che sembrano usciti da una fiaba, con piccole stradine, botteghe di artigiani, romantici balconi fioriti e panorami mozzafiato. Sono i borghi italiani, vere gemme da visitare almeno una volta nella vita

Tra le meraviglie da visitare in Italia, stanno prendendo sempre più piede i meravigliosi borghi, arroccati e quasi magici, come se fossero fermi in un tempo molto lontano. La loro storia e i paesaggi che li circondano li rendono una meta ideale per dei weekend fuori porta. Dalla Toscana alla Liguria, dal Piemonte al Trentino, dall’Abruzzo alla Campania, scopri i 10 borghi che, secondo noi, vale proprio la pena visitare.

Vernazza

Uno dei borghi più pittoreschi che compone il famoso comprensorio delle Cinque Terre, dichiarato Patrimonio Unesco, è sicuramente Vernazza. Le case colorate e le stradine che scendono verso il mare e il piccolo porticciolo, sono un’immagine ben conosciuta. In posizioni molto suggestive, a strapiombo sul mare, si trovano la Chiesa di Santa Margherita d’Antiochia con una bellissima cupola sopra il campanile e, proprio di fronte ma dall’altra parte del piccolo porto turistico, il Castello Doria con la sua torre a forma di cilindro.

In evidenza:

Cibo

Da provare il tian Vernazza, un piatto a base di acciughe di Monterosso, pomodori e patate, preparati in un tegame.

Posizione

45min da La Spezia

Ci piace

Il 20 luglio di ogni anno, per la festa patronale di Santa Margherita, si corre il palio tra i due rioni di Vernazza (l’umido e il fiorito). La sera, poi, le confraternite portano in processione per le vie della città dei crocifissi molto particolari e la festa si chiude con i suggestivi fuochi d’artificio sul mare.

Hotel a Vernazza

321 Hotel
da 61
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • A 5min dai sentieri delle Cinque Terre
  • Colazione abbondante
  • Proprietari gentilissimi che sanno dare ottimi suggerimenti su ristoranti e itinerari

Cerchi altre proposte autentiche in Liguria?

Liguria

3 hotel per scoprire la Liguria

Agriturismo Costa Di Campo

Vernazza, 1.4 km da: Castello Doria
8.4 Molto buono (126 recensioni)
Eccellente Pulizia 9 / 10
Vedi i prezzi

Giglio Castello

Giglio Castello è un piccolo e affascinante borgo che domina quel paradiso in terra che è l’Isola del Giglio. Mura tutto attorno, torri inespugnabili, la porta di accesso con le antichissime feritoie da cui gli arcieri miravano ai pirati saraceni, insomma un borgo tutto da scoprire, come le armi sottratte ai dannatissimi pirati costretti alla resa e custodite nella Chiesa di San Pietro Apostolo.

In evidenza:

Cibo

Coniglio alla cacciatora, preparato con le spezie che crescono nella fitta macchia Mediterranea presente sull’isola, pomodoro e un po’ di peperoncino.

Posizione

In 1 ora e 20 circa di traghetto si arriva a Porto Santo Stefano e alla terra ferma

Ci piace

All’origine del nome, non c’è il bel fiore, bensì la versione latinizzata della parola capra (in greco igilion, passata poi in gilium). Le capre sono, infatti, da sempre molto presenti sull’isola e tutt’oggi sono molte le capre selvatiche presenti sull’isola di Montecristo.

Hotel a Giglio Castello

29 Hotel
da 69
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Colazione vista mare (in estate)
  • Piccola selezione di libri e rilassante angolo lettura in terrazza
  • Dolci fatti in casa, ottima la torta preparata dalla proprietaria

Giardino Delle Palme

Meglio valutati
Giglio Castello, 3.3 km da: Giglio Porto
8.7 Eccellente (31 recensioni)
Eccellente Posizione 9.3 / 10
Vedi i prezzi

Furore

Diviso tra terra e mare, questo piccolo borgo della Costiera Amalfitana lascia tutti senza fiato. Furore si contraddistingue per il particolare Fiordo, che è la parte marinara di questo borgo, e per la suggestiva posizione delle case, tutte un po’ sparpagliate e a picco sul mare. Proprio per il centro abitato così sparso, Furore viene spesso definito il “paese che non c’è”. Tra gli edifici storici bisogna menzionare i due mulini e le due fabbriche di carta che utilizzavano la forza motrice dell’acqua.

In evidenza:

Cibo

Il piatto che rappresenta perfettamente l’anima di furore, divisa tra terra e mare, è totani e patate.

Posizione

45 min da Positano

Ci piace

Il primo sabato di luglio si tiene la Coppa del Mediterraneo, una gara di tuffi da grandi altezze. Gli sportivi si lanciano dal ponte del Fiordo di Furore…esperienza da brividi!

Hotel a Furore

176 Hotel
da 49
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Ottima cucina, anche per celiaci (ristorante iscritto all’AIC)
  • Spettacolare vista del mare dalle camere e dal ristorante
  • Corso di cucina

Hotel Hostaria di Bacco

Meglio valutati
9.0 Eccellente (820 recensioni)
Eccellente Servizio 8.9 / 10
Vedi i prezzi

Scanno

Siamo in Abruzzo, a 1.050m d’altezza, in quella che è nota come “la città dei fotografi“: Scanno. Una località compatta, a prova di reflex, un paesino affascinante, completamente circondato dalle montagne e il cui centro storico è una miniera di spunti fotografici a non finire: può capitarvi persino di incontrare anziane signore in bellissimi costumi tradizionali del borgo.

Non perdete, poi, l’occasione di fare un salto al Lago di Scanno dove potete praticare il birdwatching.

In evidenza:

Cibo

Deliziosi i mostaccioli, dolcetti morbidi a base di mandorle, cioccolato fondente e cedro, oppure il pan dell’orso che sarebbe una sorta di focaccia di frutta secca ricoperta di cioccolato.

Posizione

1 ora e mezza da L’Aquila

Ci piace

Il territorio di Scanno è, in gran parte, all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo e permette di praticare tantissimi sport durante tutto l’anno.

Hotel a Scanno

50 Hotel
da 70
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • A 50m dalla seggiovia che porta alla stazione sciistica Colle Rotondo
  • Ottima colazione fatta in casa
  • Posizione ideale a due passi dal centro ma, allo stesso tempo, immerso nella quiete e nella natura 

Scopri altri hotel dalle esperienze particolari in Abruzzo

Italia

3 hotel per scoprire l'Abruzzo

Mille Pini

Meglio valutati
8.8 Eccellente (176 recensioni)
Eccellente Posizione 9 / 10
Vedi i prezzi

Conca dei Marini

In Costiera Amalfitana c’è un borgo Patrimonio dell’Umanità: Marina di Conca, “la città dei naviganti”. Una piccola baia punteggiata con fascinose barchette di pescatori locali e circondata da romantiche casette bianche…ditemi se vi viene a mente posto migliore per una vacanza con il vostro partner? Spettacolare è anche la Grotta dello Smeraldo,che prende il nome dal colore che assumono le acque grazie alla luce solare che filtra da una fenditura sottomarina che la collega al mare aperto.

In evidenza:

Cibo

Da provare assolutamente la sfogliatella Santa Rosa.

Posizione

A meno di 10 min da Amalfi

Ci piace

Ci sono dei racconti antichi che parlano della presenza, a Conca, delle Janare. Con questo termine vengono chiamate le streghe che, secondo le narrazioni tramandate di generazione in generazione, si nascondevano di notte nel Fiordo di Furore, per riprendere poi di giorno le sembianze di donne normali.

Hotel a Conca dei Marini

218 Hotel
da 104
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Posizione strepitosa a picco sul mare
  • Ottima colazione
  • Escursioni in barca per scoprire Capri e la costa vista dal mare

E una volta arrivato a Capri...

Campania

3 hotel per scoprire Capri

Le Terrazze

Meglio valutati
8.9 Eccellente (1062 recensioni)
Eccellente Pulizia 9.5 / 10
Vedi i prezzi

Laigueglia

Laigueglia è un antico borgo di pescatori in provincia di Savona. Il borgo è un fascinoso labirinto di carruggi tortuosi, piazzette affacciate sul mare e case color pastello, con la monumentale Chiesa di San Matteo come un’ombra protettrice. Il piccolo borgo, poi, diventa ancora più suggestivo a fine giugno, quando si tiene il Festival Jazz e per l’occasione viene montato un palco con il mare alle spalle.

In evidenza:

Cibo

Il piatto che rappresenta questo borgo sono sicuramente le sarde ripiene.

Posizione

45 min circa da Savona

Ci piace

A luglio e agosto si può assistere allo sbarco dei Saraceni, una rievocazione storica molto suggestiva, con costumi d’epoca, che rappresenta proprio lo sbarco avvenuto nel 1546.

Hotel a Laigueglia

103 Hotel
da 48
Vedi gli hotel

Per dormire (nelle vicinanze) suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Moderna spa (anche in esclusiva)
  • Ristorante con menu dietetici, vegetariani e menù personalizzati per bambini
  • Spiaggia privata

Dei Fiori

Meglio valutati
Alassio, 0.4 km da: Stazione di Alassio
8.6 Eccellente (385 recensioni)
Eccellente Pulizia 8.7 / 10
Vedi i prezzi

Santo Stefano di Sessanio

Sulla cima di un’altura, a 1.250m d’altezza, il borgo di Santo Stefano di Sessanio è stato recentemente riqualificato e ristrutturato per accogliere gli ospiti in cerca di pace e tranquillità. Questo borgo si può definire il gioiello del Gran Sasso, come un piccolo “Tibet” d’Abruzzo dove ritrovare se stessi e sentirsi un po’ catapultati nel Medioevo.

In evidenza:

Cibo

Zuppa di lenticchie con pane fritto nell’olio d’oliva o anche coniglio con le lumache.

Posizione

40 min da L’Aquila

Ci piace

Le lenticchie di Santo Stefano sono famose in tutta Italia perché da sempre biologiche e dal sapore che le contraddistingue. Vengono coltivate su terreni aridi tra i 1200 e i 1450 m di altitudine.

Hotel a Santo Stefano di Sessanio

22 Hotel
da 45
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Suggestiva ambientazione all’interno delle antiche abitazioni
  • Corsi di yoga e pilates
  • Lezione di cucina tradizionale abruzzese

Scopri altri hotel particolari come questo

Italia

Hotel particolari in Italia: quando la fantasia...

Sextantio Albergo Diffuso

8.7 Eccellente (650 recensioni)
Eccellente Pulizia 9 / 10
Vedi i prezzi

Orta San Giulio

Inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, Orta San Giulio vi sorprenderà con le sue strette e pittoresche vie all’interno del centro storico che è tutto pedonale. Gli appassionati di cucina (e di Masterchef) forse sapranno che qui si trova il ristorante stellato Villa Crespi, dello chef Antonino Cannavacciuolo. Proprio di fronte al borgo sorge dal lago l’Isola di San Giulio, una gemma assolutamente da visitare.

In evidenza:

Cibo

Risotto di pesce persico e mortadella di fegato.

Posizione

1 ora circa da Novara

Ci piace

Il Sacro Monte di Orta, eretto nel 1590, raccoglie 21 cappelle collegate tra loro da sentieri che passano nel bosco. Un’esperienza molto suggestiva ed emozionante.

Hotel a Orta San Giulio

150 Hotel
da 72
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Suite vista lago con Jacuzzi riscaldata in terrazza
  • Parcheggio gratuito
  • Ottima colazione

Hotel Bocciolo

Orta San Giulio, 1.2 km da: Borgo Medievale
8.7 Eccellente (98 recensioni)
Eccellente Pulizia 9.2 / 10
Vedi i prezzi

San Casciano dei Bagni

San Casciano dei Bagni è un caratteristico borgo in provincia di Siena che, tra le altre cose, si caratterizza per le tante acque termali: 42 sorgenti, una media di 40 gradi, 5,5 milioni di litri di acqua al giorno (medaglia di bronzo in Europa). Il posto più clamoroso dove rilassarsi? Le Terme Fonteverde, ricavate da un antico portico mediceo, tra le più belle ed eleganti al mondo. San Casciano dei Bagni è anche Città dell’Olio, Città del Vino e Città della Chianina… quindi mangiate mangiate mangiate come se non ci fosse un domani!

In evidenza:

Cibo

I pici (pasta casareccia) e “ciaffagnoni”, grosse frittelle cosparse di pecorino o zucchero.

Posizione

1 ora e 20 da Perugia

Ci piace

Andate fino al belvedere di Piazza Matteotti e ammirate uno dei panorami più belli della campagna toscana.

Hotel a San Casciano dei Bagni

184 Hotel
da 63
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Cucina che rievoca i sapori genuini di una volta
  • Stile country chic semplice e raffinato
  • Escursioni in bici e alla ricerca di tartufi

Relais La Crocetta

8.2 Molto buono (26 recensioni)
Eccellente Pulizia 8.7 / 10
Vedi i prezzi

San Lorenzo in Banale

Nella zona delle Terme di Comano, a due passi dal Lago di Molvena e alle porte del Parco Naturale dell’Adamello e le Dolomiti di Brenta, sorge il borgo di San Lorenzo in Banale. Due cose che lo caratterizzano? L’ampia diffusione di attività artigianali di tempi che credereste andati (ma che qui non se ne sono andati) e un buonissimo salame tipico, il ciuìga. Questo salame è così particolare che al suo interno contiene anche rape.

In evidenza:

Cibo

Oltre al salame ciuìga che è anche presidio Slow Food, da assaggiare gli gnocchi di patate con le comendole (spinaci di montagna), e le fojade (tagliatelle) al sugo di capriolo.

Posizione

45 min da Trento

Ci piace

Il nome San Lorenzo indica “sette ville” o frazioni dove, ancora oggi, sono ben conservate le ville storiche dalla tipica architettura alpina.

Hotel a San Lorenzo in Banale

31 Hotel
da 56
Vedi gli hotel

Per dormire suggeriamo:

1/3

Perché:

  • Tante proposte di esperienze da fare tutto l’anno
  • Camere in legno naturale
  • Colazione tipica trentina

Garni Lilly

Meglio valutati
9.3 Eccellente (104 recensioni)
Eccellente Pulizia 9.5 / 10
Vedi i prezzi

Foto credits: Conca dei Marini/Eyeem-Daria, Furore/Fotolia-Giacomo Scandroglio, Giglio Castello/Fotolia-fantomas70, Laigueglia/eyeem-Luisa Nattero, Orta San Giulio/eyeem-Alessandro Milesi, San Casciano dei Bagni/eyeem-Tommaso Carofiglio, San Lorenzo in Banale/eyeem-Vincenzo Ucciero, Santo Stefano di Sessanio/Fotolia-e55evu, Scanno/Fotolia-Angelo d’Amico, Vernazza/Fotolia-bryan mullennix


Guarda i commenti